Terapia del Dolore Interventistica (Interventional Pain Management)

Responsabile: Dott. Massimo Barbieri

Ambulatorio
Caposala

Cardone Maddalena

Contatti telefonici

02/35968181

 

Per prenotazioni di visite specialistiche e/o esami strumentali si prega di chiamare il numero 02662141

Per informazioni su ricoveri e tempi di attesa si prega di chiamare il numero 02662141 e chiedere dell' UFFICIO RICOVERI

  • EQUIPE
  • ATTIVITÀ CLINICA

    La Terapia del Dolore Interventistica si rivolge a tutti coloro che sono affetti da dolore cronico di origine ortopedica e propone un percorso diagnostico terapeutico che, partendo dall’individuazione della vera causa del dolore, prevede l’intervento attivo del medico, tramite l’utilizzo di procedure mininvasive di alta specialità che permettono di agire proprio sulla causa primaria del dolore, arrivando in molti casi ad eliminarla.

    La Interventional Pain Management è una disciplina all’avanguardia ancora poco diffusa in Italia, ma che sta accumulando evidenze scientifiche supportate da centinaia di pubblicazioni internazionali ed in particolare negli USA, dove il Dott. Barbieri ha ottenuto la Certificazione Internazionale all’esercizio (FIPP). 

    Lo scopo è quello di trattare in maniera mirata la causa del dolore con tecniche specifiche. Il risultato qtteso è una riduzione dell’intensità del dolore, a cui consegue un miglioramento della qualità della vita del paziente.

    Patologie Trattate
     

    • Algodistrofia
    • CefaleaDolore pelvico-perineale
    • Cervicobrachialgia
    • Chronic regional pain syndrome
    • Degenerazione vertebrale
    • Discopatie
    • Dolore articolare
    • Dolore cervicale
    • Dolore da cancro
    • Dolore neuropatico
    • Dolore neuropatico centrale
    • Ernia del disco
    • Failed back surgery syndrome
    • Fratture vertebrali
    • Lombosciatalgia
    • Mal di schiena
    • Neuropatia post-herpetica
    • Protrusioni discali
    • Radicolopatie lombari, dorsali e cervicali

  • ATTIVITÀ AMBULATORIALE

    L’ambulatorio svolge una parte centrale nel percorso diagnostico terapeutico del paziente con dolore cronico.
    Qui viene eseguta la prima visita, con la raccolta dell’anamnesi, l’esame clinico e la valutazione delle indagini sturmentali già eseguite. Lo scopo è di orientare il medico verso una direzione terapeutica all’interno del complesso algoritmo diagnostico.
    Nelle fasi successive, in caso di dubbio diagnostico, si eseguiranno delle iniezioni di anestetico sotto controllo radiologico (fluoroscopico o ecografico). Con queste iniezioni si andrà a somministrare una minima quantità di anestetico locale in corrispondenza delll’innervazione della struttura anatomica potenzialmente rsponsabile del quadro clinico del paziente (mappatura del pain ganerator).

    Una volta individuata la struttura antomica si aprira’ il percorso terapeutico vero e proprio che consisterà nella scelta appropriata di una delle molteplici tecniche di terapia del dolore interventistica.

    L’ambulatorio è poi il luogo in cui ci si confronta con il paziente e i suoi familiari, per verificare l’esito delle prestazioni eseguite, per valutare una riduzione del’assunzione dei farmaci  e per proseguire la gestione del dolore nel tempo.

    X