Il dottor Lombardi del Galeazzi all’università di Danzica per una ricerca sulla crioterapia sistemica

L’esperienza dell’IRCCS Galeazzi varca, ancora una volta, i confini nazionali. Dallo scorso 19 gennaio, e per i prossimi tre mesi, il dottor Giovanni Lombardi, responsabile del Laboratorio di Biochimica Sperimentale all’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi, sarà ospite, in qualità di Visiting Professor presso l’Akademia Wychowania Fizycznego i Sportu (UNIVERSITA' DI EDUCAZIONE FISICA E SPORT) di Danzica, in Polonia, dove terrà una serie di lezioni teoriche agli studenti di vari corsi di laurea (Medicina, Fisioterapia, Scienze Motorie) sui meccanismi biochimico-metabolici associati a contrazione muscolare, attivazione endocrina muscolo-scheletrica, infiammazione e danno muscolare.

Oltre all’insegnamento, il ricercatore GSD sta svolgendo un’importante attività di ricerca, in collaborazione con la professoressa Ewa Ziemann, su alcuni filoni quali lo studio del ruolo endocrino del muscolo nel determinare gli effetti benefici dell'attività fisica sull'infiammazione metabolica (obesità, sedentarietà, disturbi del metabolismo) e sulla crioterapia sistemica, potente strumento riabilitativo il cui utilizzo è ampiamente diffuso in Polonia. La crioterapia sistemica, cioè l'esposizione per 2-3 minuti ad aria estremamente fredda (da -110°C a -160°C), ha un noto effetto antinfiammatorio ed è ampiamente utilizzata in ambito medico sportivo per i recupero post-esercizio dell'atleta.

Grazie ai fondi ottenuti dal Centro Nazionale Polacco per la scienza, il target di studio si sposta sulla popolazione generale, e in particolare, su un gruppo di pazienti affetti da sindrome metabolica. L'obiettivo è verificare se la stimolazione con il freddo è in grado di migliorarne il profilo metabolico sia in termini reali (misurazioni biochimiche dirette) sia in termini potenziali, utilizzando modelli cellulari che ci permetto di studiare l'intero pannello di possibili effetti. Il dottor Lombardi farà nuovamente ritorno per poi intensificare le visite per il resto dell’anno.

La collaborazione con l’ateneo è nata proprio dall'affinità di interessi con la professoressa Ziemann e fa seguito a una serie di incontri e partecipazioni a bandi.

X