Linea di ricerca 1 - Ingegneria dei tessuti e terapia cellulare avanzata per l'apparato locomotore

L'ingegneria dei tessuti e la terapia cellulare fanno parte della medicina rigenerativa, e si stanno affermando come approcci terapeutici innovativi, generati dalla confluenza di tre discipline principali: medicina, ingegneria e biologia. La finalità di questi approcci è la promozione della rigenerazione di tessuti e di organi danneggiati in seguito a malattie o traumi, affiancando o sostituendo le terapie correntemente utilizzate, che da sole non sempre sono in grado di offrire delle soluzioni ai diversi problemi clinici. Queste soluzioni innovative potrebbero avere ricadute su interventi chirurgici, invasività delle procedure diagnostiche e terapeutiche, tempi di degenza e di riabilitazione, incrementando l'efficacia e l'economicità dei prodotti.
Obiettivi di questa linea di ricerca sono: applicazione di terapie avanzate ai comparti della cartilagine, del menisco, dell'osso e del tendine, in particolare attraverso lo studio e la valutazione dei sostituti biologici generati in laboratorio e la risposta cellulare a stimolazione con energie fisiche; sviluppo e valutazione di protocolli sperimentali nel campo della sicurezza, compatibilità e efficacia dei biomateriali e dei prodotti biologici e biotecnologici (applicate ai comparti della cartilagine, del menisco, dell'osso e del tendine). Tale valutazione ha lo scopo di proporre soluzioni innovative per ridurre la morbilità degli interventi, dei tempi di degenza, dei tempi di riabilitazione, dell'invasività delle procedure diagnostiche e terapeutiche, e di incrementare l'efficacia e l'economicità dei prodotti per terapie avanzate.

Responsabili

Bruno Maurilio
D’Anchise Roberto
Lamartina Claudio
Zagra Luigi

X