Laboratorio di Ingegneria Cellulare e Tissutale

Collocazione
6° piano dell’Istituto, all’interno dell’area dedicata ai Laboratori di Ricerca

Anno di istituzione
2007

Responsabile scientifico
Ing. Matteo Moretti

Personale
Ing. Chiara Arrigoni
Dott.ssa Mara Gilardi
Dott.ssa Silvia Lopa
Dott.ssa Arianna Lovati
Ing. Giuseppe Talò
Ing. Roberta Visone

Apparecchiature qualificanti
Il laboratorio è organizzato per l'isolamento e la coltura di cellule primarie provenienti da prelievi bioptici. Sono inoltre presenti due stanze dedicate alla progettazione, realizzazione e validazione di dispositivi e sistemi di coltura avanzati quali bioreattori e dispositivi microfluidici. Per il loro assemblaggio e la realizzazione di parti ed interfacce meccaniche, elettroniche e software e dotate di strumenti per la lavorazione e funzionalizzazione di biomateriali tra cui una stampante tridimensionale, plasma cleaner, bagno ad ultrasuoni, stufa a vuoto oltre a due stereomicroscopi. I dispositivi e materiali generati vengono poi utilizzati per colture cellulari nelle apposite stanze.

Principali aree di attività
Il Laboratorio di Ingegneria Cellulare e Tissutale, le cui attività principali si concentrano prevalentemente nell'ambito della ricerca sui tessuti osteocondrali, è caratterizzato da un ambiente altamente interdisciplinare composto da ricercatori provenienti da diversi ambiti (ingegneria, biotecnologie, biologia, veterinaria). Collabora attivamente con laboratori di ricerca e U.O. presenti nell'Istituto e, con importanti centri di ricerca internazionali e nazionali quali il Massachusset Institute of Technology (Boston, USA), Harvard University (Boston, USA), Tsukuba University (Tuskuba, Giappone), Twente University (Enschede, Olanda), Erasmus MC (Rotterdam, Olanda), Basel University Hospital (Basilea, Svizzera), Keele University (Manchester, UK), Institut de Biologie et Chimie des Proteines (Lione, Francia), Politecnico di Milano (Milano, Italia), Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri (Milano, Italia), Fondazione Filarete (Milano, Italia). Il laboratorio collabora inoltre con aziende italiane che si dedicano allo sviluppo e alla produzione di biomateriali e bioreattori, tra cui SKE s.r.l. e LimaCorporate s.p.a. I progetti di ricerca sviluppati dal Laboratorio sono finanziati principalmente da Ministero della Salute, Regione Lombardia, fondazioni bancarie, altri enti pubblici nazionali e internazionali e aziende del settore.
Le principali aree di ricerca attorno cui articola l'attività di laboratorio sono:

  • ingegneria dei tessuti per l'apparato muscolo-scheletrico (osso, cartilagine) mediante l'utilizzo di cellule primarie umane e lo studio della loro interazione con biomateriali;
  • studio di bioprocessi tarmite lo sviluppo di bioreattori e chip microfluidici per la generazione di ambienti di coltura cellulare controllati;
  • generazione di tessuti vascolarizzati mediante tecniche di biofabbricazione e co-colture di cellule staminali adulte e cellule endoteliali;
  • sviluppo di metodi e modelli sperimentali per il miglioramento e la valutazione dell'osteointegrazione di impianti protesici;
  • studio dei meccanismi cellulari coinvolti nella formazione di metastasi ossee mediante lo sviluppo di modelli tridimensionali di microambiente osseo.
X